Castello di Aymavilles

Castello di Aymavilles visita guidata


VISITA GUIDATA  AL CASTELLO DI AYMAVILLES  

Il candido Castello di Aymavilles, compare come una “dama bianca” elegantemente vestita in stile 700 all’ingresso dell’abitato omonimo che conduce verso la Valle di Cogne.

Situato su una collina morenica e circondato da prati e vigneti, esso domina il corso della Dora Baltea e la “via” strategica e commerciale che conduceva verso I valichi alpini tra I quali il Piccolo San Bernardo.
La sua storia è molto antica, in una Bolla papale del 1207 esso compare infatti come semplice torre o casa- forte appartenete ai beni dei canonici di Saint Gilles.
Questa fortificazione ebbe in seguito numerose trasformazioni grazie agli illustri proprietari che si susseguirono nel corso del tempo, a partire da 1360, quando I Savoia infeudarono la giurisdizione ad Aimone di Challant.
A lui si devono le diverse testimonianze medievali ancora presenti, recuperate e restaurate, all’interno dell’edificio storico, in particolar modo le strutture lignee del sotto tetto, realizzate da eccellenti maestranze artigiane dell’epoca.

Fu in seguito il figlio Amedeo a proseguire I lavori di ammodernamento e abbellimento del castello agli inizi del XV° secolo, in occasione del suo matrimonio con Louise de Miolans.
Le realizzazioni riguardarono il fossato esterno di protezione e l’edificazione di 4 torri semi-circolari poste ai lati della struttura squadrata.
La sopra elevazione di un piano con l’aggiunta di merlature e di caditoie, avvenne poco dopo grazie a Giacomo di Challant.

Abbandonando la sua funzione difensiva quindi, “Aymavilles” divenne una dimora signorile che passò in eredità prima alla famiglia Madruzzo di Trento e poi al Barone Joseph Félix di Challant, colui che ne mutò drasticamente lo stile sia interno che esterno come lo vediamo oggi.

Il castello è facilmente riconoscibile per la sua originale ma elegante struttura caratterizzata da stucchi settecenteschi, loggiati e stemmi.
L’esterno è ingentilito dalla presenza di un vasto parco con fontana, dal quale si gode di una veduta spettacolare di tutto il fondo valle.

Castello di Aymavilles visita
Castello di Aymavilles visita
Castello di Aymavilles visita

 

IL MUSEO CHE VERRA’…

Il castello ospiterà la collezione dell’ ”Accademie Saint Anselme”,  storica ed importante fondazione sugli studi storici della Valle d’Aosta che detiene un’importante raccolta di oggetti antichi e dipinti, iniziata nel 1855 (momento della sua fondazione) dal Conte Vittorio Cacherano della Rocca ultimo discendente della famiglia Challant che abitò nel castello.

A seguito di numerosi interventi di riqualificazione e messa in sicurezza il percorso museale permanente, sarà allestito su 3 livelli con diverse tematiche.

 

PIANO TERRENO – La storia

Il castello diventa museo di se stesso al piano terreno, luogo dove gli spazi saranno dedicati al racconto storico e cronologico del sito e delle famiglie che si sono susseguite nei secoli, contribuendo alle importanti trasformazioni.

 

IL PRIMO PIANO E IL SECONDO PIANO

Gli ampi ed eleganti ambienti restaurati, un tempo residenza del Conte, daranno invece rilievo all’importante Collezione d’arte e archeologica dell’Accademie Saint Anselme,  con allestimenti riguardanti sculture lignee di pregio, oreficerie, dipinti, oggetti frutto di donazioni oltre al recupero di ben 3 capitelli provenienti dalla scomparsa Chiesa di San Francesco di Aosta.
Il grande Salone al primo piano, fungerà da snodo sulla storia della collezione dell’ “Accadémie” e sulla storia della collezione privata  “Cacherano”,  dispersa dopo la sua morte. 

Tutti I piani saranno raggiungibili grazie alla creazione di un collegamento verticale realizzato nella torre est.

All’ultimo piano si potrà ammirare il sottotetto sostenuto dalle capriate lignee originarie del XV°. Qui una moderna comunicazione museale con pannelli esplicativi e con nuove tecnologie multimediali ed audiovisive, permetterà di raccontare la storia evolutiva del castello oltre a metter in luce le parti decorative emerse dalle superfici murarie, durante I lavori di restauro.

 


PRENOTA LA TUA VISITA AL CASTELLO DI AYMAVILLES E SCOPRI QUESTI LUOGHI CON UNA GUIDA TURISTICA


Il Castello è attualmente in fase di restauro e sarà presto aperto al pubblico

Informazioni

Tutti i castelli sono adatti alle visite di gruppi, e a quelle didattiche.
Prenota o contattami per qualsiasi informazione

Altri castelli…

Forte di Bard e Borgo medievale

Forte di Bard e Borgo medievale

Una fortezza tutta ottocentesca che accoglie e non ostacola più nessuno in quanto divenuta il maggior Polo museale e culturale della Regione, simbolo di apertura, e di divulgazione…

leggi tutto
Castello di Fénis

Castello di Fénis

E’ uno dei castelli più visitati della Valle d’Aosta. L’apparato muraio difensivo molto scenografico, e le altre torri merlate infatti fanno da attrattori per chiunque si avvicini alle sue basse pendici…

leggi tutto
Castello di Issogne

Castello di Issogne

Giungendo dalla strada principale quasi non ci si rende conto di arrivare sino ai piedi di un maniero, il più raffinato ed elegante della Valle d’Aosta medievale. Nessun muro merlato, ne…

leggi tutto
Sarriod de la Tour

Sarriod de la Tour

L’affascinante castello medievale, incorniciato da coltivazioni a frutteto è il risultato di campagne costruttive e stili antichi. Celebre il salone delle “teste”…

leggi tutto
Castello reale di Sarre

Castello reale di Sarre

Delle moderne residenze del Ducato e poi Regno dei Savoia in Valle d’Aosta, tra ‘800 e ‘900, fa parte il ben più antico castello di Sarre. La sua ottima posizione di…

leggi tutto
Gressoney e il Castel Savoia

Gressoney e il Castel Savoia

Qui a Gressoney Saint Jean, tra queste mura circondate dalle alte e bianche vette del Massiccio del Monte Rosa che superano i 4000 metri tutto parla di Lei: Margherita, prima Regina d’Italia…

leggi tutto
Castello di Introd

Castello di Introd

Situato all’imbocco delle Valli del Gran Paradiso e adagiato nel silenzio del vasto parco che lo circonda, il Castello di Introd si caratterizza per il suo aspetto elegante, dovuto alla storica evoluzione…

leggi tutto
Castello Gamba e il Parco

Castello Gamba e il Parco

L’elegante edificio moderno chiamato Castello Gamba oggi sede della Pinacoteca regionale, fu dimora dell’omonima famiglia e venne fatto costruire nel..

leggi tutto