Castello di Graines

VISITA GUIDATA AL CASTELLO PRIMITIVO DI GRAINES

Visitabile su prenotazione.

 

UNA STORIA DAVVERO ANTICA

L’affascinante e ampio rudere che svetta sulla caratteristica altura dell’Alpe Moulaz a quota 1300 m. deve aver intimorito gli assalitori del passato ma anche affascinato i viaggiatori dell’ottocento a caccia di quelle atmosfere così dette romantiche, caratterizzate da paesaggi con antiche rovine.
Il castello di Graines infatti, con la sua posizione altamente strategica domina la Val di Ayas, ed i suoi dintorini; l’abitato di Brusson e le vie di collegamento con i valichi alpini in direzione della Svizzera.

Il castello risalente al XI° secolo appartenne all’importante Abazzia di San Maurice d’Agaune nel vallese svizzero passando in seguito, nel 1263, a Gotofredo di Challant che ne acquistò i diritti dai monaci d’oltralpe.
Durante la metà del 1400 il maniero fu uno dei protagonisti della lotta dinastica per l’eredità della casata Challant. La coraggiosa Caterina (di Challant), con il marito vi si asserragliò per difendersi dagli attacchi delle truppe sabaude alleate del cugino Giacomo di Challant.
Dopo il suo progressivo abbandono, avvenuto alla fine del 1700, l’antico castello fu oggetto di interesse e di restauro, come per la maggior parte di altri monumenti valdostani, da parte dell’architetto Alfredo d’Andrade, agli inizi del 1900.

CARATTERISTICHE

Dal punto di vista architettonico il castello appartiene alla categoria dei “castelli-recinto“, primitivi, caratterizzati da una alta torre squadrata, protetta da una cortina muraria entro la quale sorgeva la Cappella che dava anch’essa conforto e protezione alla popolazione qui incastellata.

Affianca il donjon, la cappella dedicata a San Martino di Tours, caratteristica costruzione romanica ad un’unica navata e con bel campanile a vela, considerata in base alle indagini archeologiche la struttura più antica di tutto il complesso fortificato.

   “IL TESORO DI GRAINES” – la LEGGENDA

Anche in questo luogo antico si cela una leggenda… quella di un vero tesoro prezioso sepolto sotto il castello,
in un punto preciso tra le mura e la torre!
Un pastore del luogo ebbe una notte un sogno in cui una voce misteriosa gli narrava dell’esistenza del tesoro e del luogo
in cui scavare per recuperarlo, ma avrebbe dovuto fare in fretta. All’alba prima che il gallo cantasse per la terza volta
egli si sarebbe dovuto allontanare per non rimanere bloccato.
Abbagliato però da tanta ricchezza e perdendo la cognizione del tempo che passava il pastore
non udì più nulla e rimase intrappolato con il suo tesoro!

COME RAGGIUNGERE IL CASTELLO

Il castello restaurato è accessibile al pubblico ed è raggiungibile percorrendo la strada regionale che da Verrès verso la Val d’Ayas, superando il comune di Brusson e svoltando a destra dopo l’abitato di Arcesaz. Da qui sarà possibile imboccare un breve sentiero che che conduce all’antico castello.

Informazioni

Tutti i castelli sono adatti alle visite di gruppi, e a quelle didattiche.
Prenota o contattami per qualsiasi informazione

Altri castelli…

Forte di Bard e Borgo medievale

Forte di Bard e Borgo medievale

Una fortezza tutta ottocentesca che accoglie e non ostacola più nessuno in quanto divenuta il maggior Polo museale e culturale della Regione, simbolo di apertura, e di divulgazione…

leggi tutto
Castello di Fénis

Castello di Fénis

E’ uno dei castelli più visitati della Valle d’Aosta. L’apparato muraio difensivo molto scenografico, e le altre torri merlate infatti fanno da attrattori per chiunque si avvicini alle sue basse pendici…

leggi tutto
Castello di Issogne

Castello di Issogne

Giungendo dalla strada principale quasi non ci si rende conto di arrivare sino ai piedi di un maniero, il più raffinato ed elegante della Valle d’Aosta medievale. Nessun muro merlato, ne…

leggi tutto
Sarriod de la Tour

Sarriod de la Tour

L’affascinante castello medievale, incorniciato da coltivazioni a frutteto è il risultato di campagne costruttive e stili antichi. Celebre il salone delle “teste”…

leggi tutto
Castello reale di Sarre

Castello reale di Sarre

Delle moderne residenze del Ducato e poi Regno dei Savoia in Valle d’Aosta, tra ‘800 e ‘900, fa parte il ben più antico castello di Sarre. La sua ottima posizione di…

leggi tutto
Gressoney e il Castel Savoia

Gressoney e il Castel Savoia

Qui a Gressoney Saint Jean, tra queste mura circondate dalle alte e bianche vette del Massiccio del Monte Rosa che superano i 4000 metri tutto parla di Lei: Margherita, prima Regina d’Italia…

leggi tutto
Castello di Introd

Castello di Introd

Situato all’imbocco delle Valli del Gran Paradiso e adagiato nel silenzio del vasto parco che lo circonda, il Castello di Introd si caratterizza per il suo aspetto elegante, dovuto alla storica evoluzione…

leggi tutto
Castello Gamba e il Parco

Castello Gamba e il Parco

L’elegante edificio moderno chiamato Castello Gamba oggi sede della Pinacoteca regionale, fu dimora dell’omonima famiglia e venne fatto costruire nel..

leggi tutto