Castello Gamba e il Parco

 

Chatillon, il cui toponimo ha radici molto antiche, pare risalga infatti all’epoca romana, trae origine da “Castrum” ovvero castello, è un comune che conserva ben 4 castelli di cui 3 visibili ancora oggi benché non tutti visitabili.

Tra questi l’elegante edificio moderno chiamato Castello Gamba oggi sede della Pinacoteca regionale.
Fu dimora dell’omonima famiglia e venne fatto costruire nel 1903, data di inizio lavori, posta sopra il portone di ingresso a nord, come gesto d’amore del Barone Carlo Maurizio Gamba per la sua sposa Angélique Passerin d’Entrèves.

Successivamente nei secoli per mancaza di eredi diretti la dimora passò alla Famiglia Passerin d’Entrèves che già risiedeva a Chatillon.

Infine, dopo varie successioni in linea diretta fu ceduto alla Regione Valle d’Aosta nel 1982.

 

CARATTERISTICHE
Costruito in posizione panoramica in località Cret de Breil,  dall’esterno si presenta come un possente palazzo in stile del primo Seicento, con finestre ampie e una bella altana con vista a 360°da dove poter ammirare il paesaggio circostante e tutto il fondo Valle.

Già agli inizi del secolo scorso, all’interno era munito di diversi comfort della vita moderna. Di gusto raffinato è l’arredamento delle boiseries decorate con motivi a pergamena che richiamano lo stile rinascimentale dei castelli valdostani. Le porte originali ed i pavimenti in legno di noce e castagno sono stati risistemati e conservati nei restauri contemporanei.

Gli ambienti molto ampi davano inoltre spazio ad innovazioni tecniche come l’installazione del primo ascensore della Valle d’Aosta qui collocato ed utilizzato dalla moglie del Barone per problemi di salute.

 

PINACOTECA
L’edificio storico, vista la sua capienza, è diventato oggi la sede della Pinacoteca regionale in cui è conservata una ricca collezione di arte moderna e contemporanea. Nelle numerose sale trovano spazio più di 1.200 opere fra pittura, scultura e fotografia, un nucleo costituito a partire dalle acquisizioni del 1948.

 

IL PARCO
Il bellissimo parco all’inglese di circa 5 ettari che circonda la dimora con bei viali ombreggiati, ospita oltre ai numerosi faggi, pini, tigli e molte altre varietà, anche delle piante monumentali secolari.
L’altissima Sequoia gigante proveniente dall’America del nord, è infatti una di queste antiche specie e la si può ammirare appena entrati nel parco.

Informazioni

Tutti i castelli sono adatti alle visite di gruppi, e a quelle didattiche.
Prenota o contattami per qualsiasi informazione

Altri castelli…

Forte di Bard e borgo medievale

Una fortezza tutta ottocentesca che accoglie e non ostacola più nessuno in quanto divenuta il maggior Polo museale e culturale della Regione, simbolo di apertura, e di divulgazione…

leggi tutto

Castello di Fénis

E’ uno dei castelli più visitati della Valle d’Aosta. L’apparato muraio difensivo molto scenografico, e le altre torri merlate infatti fanno da attrattori per chiunque si avvicini alle sue basse pendici…

leggi tutto

Castello di Issogne

Giungendo dalla strada principale quasi non ci si rende conto di arrivare sino ai piedi di un maniero, il più raffinato ed elegante della Valle d’Aosta medievale. Nessun muro merlato, ne…

leggi tutto

Sarriod de la Tour

Se per gli storici del tempo poteva sembrare “disordinato” a livello architettonico, il Castello “Sarriod de la Tour” affascina oggi proprio per il suo aspetto massiccio realizzato…

leggi tutto

Castello di Sarre

Delle moderne residenze del Ducato e poi Regno dei Savoia in Valle d’Aosta, tra ‘800 e ‘900, fa parte il ben più antico castello di Sarre. La sua ottima posizione di controllo della…

leggi tutto

Castel Savoia

Qui a Gressoney Saint Jean, tra queste mura circondate dalle alte e bianche vette del Massiccio del Monte Rosa che superano i 4000 metri tutto parla di Lei: Margherita, prima Regina d’Italia…

leggi tutto